24.05.2019

Ortofrutta, al via il tavolo nazionale: Confagricoltura soddisfatta per il primo incontro ufficiale

Alla riunione del tavolo ortofrutticolo nazionale, alla presenza del sottosegretario Alessandra Pesce, è stato avviato l’iter per l’emanazione del decreto legge che lo istituisce ufficialmente. 
Per l’Organizzazione degli imprenditori agricoli l’apertura di nuovi mercati di sbocco – tema assolutamente centrale per Confagricoltura – richiede l’eliminazione delle barriere fitosanitarie frapposte dai Paesi terzi. Abbiamo evidenziato che occorre, parallelamente, un impegno delle Istituzioni per la revisione dell’attuale sistema di importazione dell’UE che, essendo aperto, consente l’ingresso di numerose fitopatie. 
“A questo proposito – ha sottolineato Confagricoltura - fortissima è stata la preoccupazione sulle intercettazioni di CBS (citrus black spot) negli agrumi provenienti dalla Tunisia, per i quali Confagricoltura aveva chiesto la sospensione delle importazioni. Positivo quindi il riscontro avuto ufficialmente dal Mipaaft della chiusura delle spedizioni. Tuttavia, parallelamente, occorre agire promuovendo le esportazioni di tutti i prodotti ortofrutticoli, rimuovendo gli altri ostacoli, a partire da quelli infrastrutturali, che ancora ostacolano l’export”. 
Sul catasto ortofrutticolo, infine, sono state fornite alcune prime indicazioni di impostazione. “E’ un elemento strategico – ha concluso Confagricoltura –. Per questo auspichiamo che si arrivi presto alla istituzione di un sistema open data a disposizione degli operatori, con tutte le informazioni utili alla programmazione delle produzioni”.