03.02.2014

Emergenza maltempo, Ricotta (Confagricoltura Lazio): "Bene dichiarazione di calamità naturale. Intervenire rapidamente per ripristinare la piena attività lavorativa nelle campagne"

“Bene ha fatto il presidente del Regione Lazio Nicola Zingaretti a chiedere lo stato di calamità naturale per l’emergenza maltempo. Lo ringraziamo per aver accolto prontamente le sollecitazioni di Confagricoltura e di aver espresso la volontà di intervenire rapidamente ed efficacemente per ripristinare la piena attività lavorativa”. Lo ha detto Sergio Ricotta, presidente di Confagricoltura Lazio.
 
Ricotta fa presente come “la situazione nelle campagne delle varie province sia drammatica, con danni ingenti anche se è presto per quantificarli, perché l’allerta maltempo prosegue ed è praticamente impossibile entrare nei campi”.
 
Piogge torrenziali, frane, smottamenti, esondazioni, allagamenti delle campagne, blocco della circolazione sulle strade provinciali e poderali, traffico in tilt, aziende isolate. Da una prima analisi di Confagricoltura Lazio i danni riguardano soprattutto le colture, ma anche i fabbricati, le attrezzature, i macchinari, le stalle ed i silos, le scorte di foraggio e i mangimi. Oltre ai danni diretti quelli indiretti per l'eccesso di acqua che comporta condizioni di asfissia nei terreni e ammuffimento delle radici delle piante.