04.12.2014

Seminario della Confagricoltura di Roma nel territorio tiburtino per aprire un tavolo verde con le istituzioni locali e favorire il percorso verso lo sviluppo agricolo dell'area

Confagricoltura di Roma, con il patrocinio del Comune di Tivoli, della IX e della X Comunità Montana dell’Aniene, ha svolto ieri pomeriggio, alle “ Scuderie Estensi” di Tivoli un Seminario informativo sull’applicazione della Riforma PAC 2014 – 2020, che ha trattato tutte le novità della nuova Politica Agricola Comunitaria, esposte e riassunte da Vincenzo di Napoli Rampolla, responsabile dell’Ufficio Economico dell’Organizzazione romana. Presenti oltre 200 imprese del territorio est della provincia romana, che hanno manifestato notevole interessate  per gli argomenti e hanno colto l’occasione per chiarire gli aspetti organizzativi del sistema Pac e beneficiare dei nuovi contributi comunitari previsti.
 
L’iniziativa si inserisce nel più ampio accordo verso la costituzione di un Tavolo Verde tra Associazioni di categoria, Amministrazioni comunali e Comunità Montane, al fine di creare una rete in grado di produrre sinergie positive per lo sviluppo dell’agricoltura e dell’intera economia del territorio: per questi motivi hanno presenziato al Seminario il presidente della Confagricoltura di Roma Massimiliano Giansanti, insieme ai due vice presidenti Claudio Destro ed Orsola Balducci, il sindaco di Tivoli Pino Proietti, il presidente della IX Comunità Montana Luigino Testi, il presidente della X Comunità Montana Luciano Romanzi, oltre numerosi sindaci e rappresentanti comunali del territorio, fra cui Antonio Tortora (Guidonia),Daniele De Lellis (Tivoli), Pierluca Dionisi (Canterano).
 
“Il Tavolo Verde– ha detto il presidente di Confagricoltura Roma, Massimiliano Giansanti  - è una grande opportunità per il territorio della Valle dell’Aniene, a cui occorrono risorse e prospettive di sviluppo. Confagricoltura di Roma vuole investire in un’area dove le realtà aziendali devono essere meglio tutelate e supportate dal punto di vista strutturale e commerciale: la nuova apertura dell’Ufficio zona di Tivoli e di altre sedi testimoniano, infatti, l’ottica di sviluppo organizzativo capillare della nostra Organizzazione”.
 
“Valutiamo, perciò, importante per il sistema agricolo di questa area - ha proseguito Giansanti - un’apertura che vada oltre i confini territoriali dei singoli comuni, per rafforzare le esigenze della categoria con l’ausilio delle Istituzioni locali attraverso la necessaria sinergia e il dichiarato impegno per assumere le iniziative più opportune verso il percorso di sviluppo agricolo del territorio”.