12.04.2018

Torna a Piacenza 'A cena con la Scienza' tra le contraddizioni moderne. Primo appuntamento venerdì 13 aprile

La rassegna in collaborazione con Agriturist abbina scienza e buon cibo
 
Venerdì 13 aprile prenderà il via il ciclo d’incontri “A CENA CON LA SCIENZA”, giunto quest’anno alla sua nona edizione. L’iniziativa, organizzata da Confagricoltura e Agriturist Piacenza, negli anni riscuote crescente interesse, tanto che dallo scorso anno è patrocinata anche dalla Sezione Centro-Est dell’Accademia dei Georgofili e gli appuntamenti costituiscono credito formativo per l’Ordine degli agronomi. La rassegna ospita esperti di fama internazionale la cui visione, per ruolo e competenze, consente di guardare al futuro e vede, come cliché ormai consolidato, una prima fase della serata dedicata all’esposizione della relazione, mentre a tavola prosegue la discussione degustando le prelibatezze tipiche degli agriturismi di Agriturist.
“Mai come ai nostri giorni - spiega il coordinatore dell’iniziativa, Michele Lodigiani - l’Umanità ha potuto disporre di mezzi straordinariamente efficaci per risolvere i problemi che la affliggono, ma il virtuoso utilizzo di essi sembra spesso scontrarsi con una sorta di riluttanza culturale ad accettare le sfide poste dalla modernità, cui molti guardano con sospetto e paura, preferendo volgere lo sguardo verso un passato idealizzato al quale attribuiscono virtù spesso più immaginarie che reali. Fortunatamente ovunque, nei laboratori scientifici come nelle corsie d’ospedale (ed anche nei campi!), vi sono uomini e donne che guardano al passato come al presente con equilibrio e consapevolezza e che, soprattutto, lavorano perché il futuro sia migliore dell’uno e dell’altro. Alcuni di essi ci racconteranno le loro esperienze, le loro speranze e le loro proposte A CENA CON LA SCIENZA che quest’anno approfondisce, per l’appunto, il tema: “Orgoglio e Pregiudizio-4 appuntamenti tra ragione e sentimento”.
“Sono felice che possa proseguire la collaborazione con la nostra associazione per la realizzazione di questa iniziativa a cui tengo particolarmente – sottolinea Gianpietro Bisagni, presidente di Agriturist Piacenza e di Agriturist Emilia-Romagna – perché negli anni è stata in grado di approfondire temi interessanti, con il rigore e con l’attenzione per la ricerca cari alla nostra associazione e al contempo è riuscita ad accendere un faro sui nostri agriturismi, una rete sempre più attiva sul territorio, aziende che sono in grado di promuovere i prodotti locali, accogliere visitatori e far conoscere la nostra bella provincia”.
“Anche il tema di quest’anno – sottolinea il presidente di Confagricoltura Piacenza, Filippo Gasparini – è di grande attualità, devo dire che Michele è sempre in grado di cogliere tematiche emergenti, che coinvolgono anche il nostro settore e non solo, chiamando ad intervenire esperti e personaggi che è un privilegio poter conoscere. Sarà interessante, come ogni anno. Cercheremo, un po’ nel solco della precedente edizione, di entrare nei meccanismi che rendono la nostra società, apparentemente evoluta e disincantata, da un lato, così permeabile all’irrazionalità e riluttante alle incontrovertibili evidenze scientifiche, dall’altro. Porteremo la testimonianza della Scienza, come è nostra vocazione fare. Sono aspetti con cui, non di rado, ci troviamo a confrontarci anche come imprenditori agricoli. Ringrazio Michele Lodigiani per l’impegno che profonde sempre nell’organizzare questa importante rassegna”.