Dal territorio
L'azienda vitivinicola astigiana Chiarlo premiata per l'innovazione
19.07.2019

L'azienda vitivinicola astigiana Chiarlo premiata per l'innovazione

Diretto alle imprese agricole innovative, il 'Premio per l'innovazione' di Confagricoltura nasce con l'idea di costruire un momento celebrativo che mostri quanto il settore sia già ricco di innovazione, mettendo in luce l'ampia e articolata offerta di soluzioni tecnologiche, di prodotto e di processo, organizzative, già poste in essere negli ultimi anni o in corso di sviluppo.
Complimenti a Michele Chiarlo Azienda Vitivinicola per aver vinto (ex aequo con Genagricola spa, azienda veneta) il primo premio nella categoria "Smart land, smart city", ovvero innovazioni che mettono in relazione le aree rurali con le aree urbane e progetti innovativi che uniscono arte, turismo e cultura creando sinergie fra la dimensione agricola e quella culturale nelle sue varie forme.
L'azienda Chiarlo è stata scelta sul fronte dell'innovazione grazie alla valorizzazione del territorio attraverso il connubio Vino-Cultura, Arte e Sostenibiltà. In particolare, l’apertura di un Parco Artistico permanente nel vigneto con il coinvolgimento di Artisti di fama mondiale, seguita dalla realizzazione di un sistema multimediale che permette a chiunque di visitare il Parco autonomamente ed in modo gratuito fornendo informazioni relative alle opere, sia sculture che installazioni, che al territorio. L’azienda ha certificato i suoi 7 vini più importanti "ViVA wine Sustainable" per diffondere una cultura di riduzione di impatto ambientale e mantenere la biodiversità. Ha inoltre realizzato nel corso del 2018 la mitigazione della cantina attraverso il verde verticale che ha consentito un ideale inserimento paesaggistico nel territorio.