17.03.2017

A Napoli Conferenza MAC-Monterusciello Agro City con la partecipazione del direttore generale di Confagricoltura Mastrobuono

Giovedì 16 Marzo 2017, nella sede della Protezione Civile sita in Monterusciello, rione popolare flegreo, il sindaco Vincenzo Figliola, l’assessore comunale all’Urbanistica Roberto Gerundo e la professoressa Alessandra Como dell’Università di Salerno, hanno illustrato le linee guida del progetto che avrà durata triennale e che si propone, tra i vari obiettivi, di studiare il territorio per promuovere sviluppo economico, imprenditoriale e sociale dell’area urbana puteolana.
  L’obiettivo del MAC (Monterusciello Agro City) è quello di contribuire alla formazione di nuove imprese supportando la nascita di tre start-up che saranno ospitate all’interno del Centro incubatore di imprese. È un progetto di agricoltura urbana innovativa che innesca un processo di sviluppo economico, imprenditoriale, sociale e di miglioramento dell’ambiente urbano nel quartiere Monterusciello. È  prevista anche la creazione di una rete a chilometro zero del mercato locale, attraverso la circolazione dei prodotti di agricoltura bio-intensiva  il collegamento in rete con altri produttori locali, che insieme troveranno spazio di promozione e commercializzazione all’interno del mercato all’aperto già esistente.
  Il finanziamento sarà principalmente incentrato sulla valorizzazione dei 50 ettari individuati dal Comune come destinatari del progetto, dove l’agricoltura urbana verrà sviluppata anche attraverso tecniche innovative e con il fine di dare il via all’individuazione di nuove politiche urbane che interverranno sull’economia, sulla produzione e sull’ambiente fisico.
  “Il progetto si propone di utilizzare le vaste aree aperte di proprietà comunale all’interno del quartiere trasformandole in terreni agricoli ad uso urbano e risorsa di crescita economica e produttiva. L’agricoltura urbana, sviluppata con le tecniche innovative della coltivazione bio-intensiva e i principi della permacultura, diventa l’innesco del processo di trasformazione: una catena di politiche urbane interconnesse genererà effetti sull’economica sociale, sulla produzione e sull’ambiente fisico, al fine di guidare un processo economico di crescita urbana con l’obiettivo di combattere la povertà”. All’incontro hanno partecipato tutti i rappresentanti dei partner coinvolti nel progetto: Confagricoltura Napoli, Coldiretti Napoli, Agrocultura, Aps L’iniziativa – Associazione di promozione sociale, Fondazione Formit.
  "Abbiamo accolto subito l’invito dell’amministrazione comunale di Pozzuoli - ha detto il direttore generale di Confagricoltura nazionale Luigi Mastrobuono - collaborando alla stesura del Protocollo d’Intesa, nel quale sono state individuate le linee guida propedeutiche per la preparazione del progetto finale Mac. Il progetto Mac, nasce per combattere la povertà urbana del territorio, attraverso lo sviluppo, la creazione e la tutela delle attività agricole in generale, utilizzando le aree incolte o abbandonate del territorio di Monterusciello.
Confagricoltura Napoli darà il suo contributo in termini di risorse umane e imprese locali, al fine di poter realizzare gli obiettivi del progetto, mettendo a disposizione della comunità la propria esperienza e le professionalità necessarie, soprattutto con un attenzione particolare alla continuità post progetto, che pensiamo possa rappresentare il vero successo dell’iniziativa MAC".