arrow-leftarrow-rightclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-anniversario_negativelogo-confagricolturalogo-confagricoltura_negativeplaysearchsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twitter-colorsocial-twittersocial-youtube-colorsocial-youtubeuser
Comunicati

Brexit, Giansanti: Puntare su strette relazioni commerciali per salvaguardare export agroalimentare italiano

31 gennaio 2020
Brexit, Giansanti: Puntare su strette relazioni commerciali per salvaguardare export agroalimentare italiano -  Comunicati | Confederazione Generale dell'Agricoltura Italiana

“Da domani il Regno Unito sarà un Paese terzo. Siamo rammaricati, ma questa è stata la decisione degli elettori britannici. Concentriamoci ora su problemi che restano da risolvere, a partire dalle future relazioni commerciali”, commenta il presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti da Villa Blanc dove è in corso l’appuntamento “Identità e Futuro”.
 
Durante il periodo transitorio, che si concluderà alla fine di quest’anno, il Regno Unito continuerà sostanzialmente ad applicare le normative dell’Unione. 
 
“Di fatto - evidenzia Giansanti - non ci saranno difficoltà nella circolazione delle merci, ma è troppo breve il tempo a disposizione per negoziare un approfondito accordo commerciale in linea con i contenuti della dichiarazione politica che accompagna l’accordo di recesso”.
 
In pratica, segnala Confagricoltura, il negoziato dovrebbe chiudersi al massimo a ridosso dell’estate per consentire alle assemblee parlamentari la necessaria ratifica dell’intesa.
 
“Una proroga del periodo transitorio risulta assolutamente necessaria – sottolinea il presidente della Confagricoltura. Ipotesi che, al momento, è esclusa dal Regno Unito. Senza un accordo sulle future relazioni commerciali, a partire dal 1° gennaio 2021, ci sarebbe il rispristino dei controlli doganali e l’applicazione dei dazi previsti dall’Organizzazione mondiale del commercio sui prodotti agroalimentari. A tutti gli effetti, una ‘hard Brexit’ differita”.
 
Confagricoltura ricorda che le importazioni del Regno Unito di prodotti agroalimentari dalla UE ammontano a circa 40 miliardi di euro l’anno. L’import dall’Italia è di 3,4 miliardi, di cui circa il 30% è costituito da prodotti a indicazione geografica protetta. Nel periodo 2001-2017, la presenza del “Made in Italy” agroalimentare sul mercato britannico è aumentata del 43 per cento. Vini, ortofrutticoli e formaggi sono i prodotti più apprezzati dai consumatori britannici.
 
“Il Regno Unito è fuori dall’Unione europea – conclude il presidente di Confagricoltura – ma c’è ancora molto lavoro da fare, già dai prossimi giorni, per la tutela degli agricoltori italiani ed europei”.

Le più lette

Vedi tutte
Lab to Farm, dal laboratorio al campo. Quale innovazione per l’agricoltura italiana? Evento online martedì 13 aprile ore 10.30
Lab to Farm, dal laboratorio al campo. Quale innovazione per l’agricoltura italiana? Evento online martedì 13 aprile ore 10.30
10 aprile 2021Comunicati
Gelate, Confagricoltura: Attivare con urgenza gli strumenti per il ristoro dei danni e consentire la ripresa produttiva
Gelate, Confagricoltura: Attivare con urgenza gli strumenti per il ristoro dei danni e consentire la ripresa produttiva
09 aprile 2021Comunicati
Covid, Vaccinazioni nelle aziende agricole. Confagricoltura: contributo delle imprese per favorire la ripresa
Covid, Vaccinazioni nelle aziende agricole. Confagricoltura: contributo delle imprese per favorire la ripresa
07 aprile 2021Comunicati
Raul Gardini, precursore della bioeconomia… e del Recovery Fund
Raul Gardini, precursore della bioeconomia… e del Recovery Fund
09 aprile 2021Notizie Brevi
Esoneri contributivi: Finalmente operative le esenzioni richieste
Esoneri contributivi: Finalmente operative le esenzioni richieste
13 aprile 2021Comunicati
Insetti, il nuovo business. Webinar di Confagricoltura e Anga il 16 aprile
Insetti, il nuovo business. Webinar di Confagricoltura e Anga il 16 aprile
14 aprile 2021Comunicati
Il gelicidio mette KO il Centro-Nord. Devastati frutteti, vigneti e coltivazioni in pieno campo
Il gelicidio mette KO il Centro-Nord. Devastati frutteti, vigneti e coltivazioni in pieno campo
08 aprile 2021Comunicati
In Francia e Spagna si alza la protesta contro i tagli alla PAC. Giansanti: attenzione alta, l'agricoltura è il settore con più valore aggiunto
In Francia e Spagna si alza la protesta contro i tagli alla PAC. Giansanti: attenzione alta, l'agricoltura è il settore con più valore aggiunto
07 aprile 2021Comunicati
Cibo e sostenibilità ambientale: l’intervento di Giovanna Parmigiani a TG2 Italia
 Cibo e sostenibilità ambientale: l’intervento di Giovanna Parmigiani a TG2 Italia
14 aprile 2021Dicono di noi
Il mercato della soia: il 14 aprile webinar dei Giovani di Confagricoltura – Anga
Il mercato della soia: il 14 aprile webinar dei Giovani di Confagricoltura – Anga
13 aprile 2021Notizie Brevi
Chiudi