arrow-leftarrow-rightclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-anniversario_negativelogo-confagricolturalogo-confagricoltura_negativeplaysearchsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twitter-colorsocial-twittersocial-youtube-colorsocial-youtubeuser
Comunicati

Fauna selvatica, Agrinsieme alla Camera: Urgente il contenimento

04 agosto 2021
Fauna selvatica, Agrinsieme alla Camera: Urgente il contenimento -  Comunicati | Confederazione Generale dell'Agricoltura Italiana

Roma, 4 agosto 2021 – I danni alle attività agricole e all'ambiente hanno raggiunto livelli insostenibili. Soltanto i cinghiali, in Italia, sono passati da 900.000 capi nel 2010 a quasi 2 milioni del 2020 (+111%), con un trend in continuo aumento. Proprio nel periodo caratterizzato da restrizioni e da limitazioni della mobilità e della frequenza degli spostamenti sono stati registrati 86 incidenti stradali gravi dovuti ad animali selvatici, con 5 morti e 111 feriti. Serve ristabilire con urgenza una corretta conciliazione fra le esigenze della fauna e quelle dell’agricoltura Lo ha ribadito oggi Agrinsieme partecipando all’audizione informale organizzata dalla Commissione agricoltura della Camera sull’esame delle abbinate proposte di legge recanti disposizioni in materia di danni provocati dalla fauna selvatica.

“La situazione emergenziale che stiamo affrontando – ha sottolineato Francesco Postorino per il Coordinamento di Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari - obbliga ad intervenire velocemente. L’attuale sistema normativo non sembra garantire un reale bilanciamento: gli interventi di controllo delle popolazioni hanno prodotto scarsissimi risultati e, negli ultimi trent’anni, la fauna selvatica è continuata ad aumentare creando questa situazione pericolosa e insostenibile. E’ importante agire per evitare il danno prima ancora che si verifichi e quindi disporre un efficace programma di prevenzione”.

L’evoluzione demografica, oltre ai problemi alla incolumità pubblica, in particolare per gli ungulati, preoccupa Agrinsieme perché può essere fonte di rischi di sanità veterinaria per il rischio di trasmissione, diffusione e persistenza di alcune patologie emergenti, come la Peste Suina Africana che tiene con il fiato sospeso tutto il settore suinicolo europeo. Prova ne sono i due recenti casi verificatisi in due allevamenti di maiali in Germania nello Stato di Brandeburgo. Finora, si pensava che il morbo fosse confinato alle specie che vivono in libertà, mentre i due casi in questione si sono verificati in una fattoria biologica con 200 capi, e in un allevamento familiare di appena 2 maiali.

Sono evidenti le difficoltà degli agricoltori obbligati a porre in essere attività di prevenzione per proteggere i propri raccolti o i propri allevamenti, così come il loro impegno nel reagire ai danni arrecati dalla fauna selvatica.

Occorre un programma d’azione, condiviso ed efficace, che preveda interventi puntuali finalizzati a ristabilire un corretto equilibrio con le esigenze dell’agricoltura. Nell’attuazione del piano di selezione, è importante definire con chiarezza i soggetti che si occuperanno fattivamente dell’attività venatoria di selezione. “Serve–ha concluso Postorino- un sistema chiaro, uniforme e lineare che consideri anche le specificità di ogni territorio Gli interventi vanno effettuati da persone esperte, coinvolgendo gli agricoltori. La tempestività è fondamentale e, come Agrinsieme riteniamo ci si possa avvalere anche dell’esercito, che ha uomini e mezzi, per svolgere questo compito”.

***

Agrinsieme è costituita dalle organizzazioni professionali C.I.A.-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e dalle centrali cooperative Confcooperative FedAgriPesca, Legacoop Agroalimentare e Agci Agrital, a loro volta riunite nella sigla Alleanza Cooperative Italiane – Settore Agroalimentare. Il coordinamento Agrinsieme rappresenta oltre i 2/3 delle aziende agricole italiane, il 60% del valore della produzione agricola e della superficie nazionale coltivata, oltre 800mila persone occupate nelle imprese rappresentate.

 

Le più lette

Vedi tutte
Green pass: Aziende agricole in slalom tra sicurezza e proseguimento attività. Occorrono soluzioni pratiche
Green pass: Aziende agricole in slalom tra sicurezza e proseguimento attività. Occorrono soluzioni pratiche
14 ottobre 2021Comunicati
Vinitaly: all'edizione speciale della fiera si riflette sul futuro del comparto. Degustazioni e incontri business internazionali nello stand di Confagricoltura
Vinitaly: all'edizione speciale della fiera si riflette sul futuro del comparto. Degustazioni e incontri business internazionali nello stand di Confagricoltura
17 ottobre 2021Comunicati
Farm to Fork, Giansanti: "Prendiamo atto della posizione del Parlamento UE, ma continua a mancare lo studio di impatto sulla strategia"
Farm to Fork, Giansanti: "Prendiamo atto della posizione del Parlamento UE, ma continua a mancare lo studio di impatto sulla strategia"
20 ottobre 2021Comunicati
UniCredit – Confagricoltura: accordo per sostenere e sviluppare la filiera agricola italiana
UniCredit – Confagricoltura: accordo per sostenere e sviluppare la filiera agricola italiana
22 ottobre 2021Comunicati
Green pass: le preoccupazioni delle aziende agricole nella stagione della raccolta. Il presidente Giansanti a Rainews24
Green pass: le preoccupazioni delle aziende agricole nella stagione della raccolta. Il presidente Giansanti a Rainews24
14 ottobre 2021Dicono di noi
Green Pass obbligatorio anche nei campi. Il direttore generale di Confagricoltura interviene a Radio 24
Green Pass obbligatorio anche nei campi.  Il direttore generale di Confagricoltura interviene a Radio 24
12 ottobre 2021Dicono di noi
Grano: Avviare tavolo interprofessionale permanente per rafforzare le filiere pasta e farine
Grano: Avviare tavolo interprofessionale permanente per rafforzare le filiere pasta e farine
21 ottobre 2021Comunicati
Il giovane imprenditore Pier Giovanni Ferrarese ad Agorà in diretta da Verona per lo "Speciale Vinitaly"
Il giovane imprenditore Pier Giovanni Ferrarese ad Agorà in diretta da Verona per lo "Speciale Vinitaly"
18 ottobre 2021Dicono di noi
Marco Caprai in collegamento con TG5 per lo "Speciale Vinitaly" di Verona
Marco Caprai in collegamento con TG5 per lo "Speciale Vinitaly" di Verona
18 ottobre 2021Dicono di noi
Agrinsieme: "Bene rinvio al 2023 di Sugar e Plastic tax, ma continuiamo a chiederne l'abrogazione"
Agrinsieme: "Bene rinvio al 2023 di Sugar e Plastic tax, ma continuiamo a chiederne l'abrogazione"
20 ottobre 2021Comunicati
Chiudi