arrow-leftarrow-rightclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-anniversario_negativelogo-confagricolturalogo-confagricoltura_negativeplaysearchsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-x-colorsocial-xsocial-youtube-colorsocial-youtubeuser
Mondo Agricolo news

Fabris, (Associazione Piscicoltori Italiani): necessario incrementare la produzione italiana

13 giugno 2022
Fabris, (Associazione Piscicoltori Italiani): necessario incrementare la produzione italiana -  Mondo Agricolo news | Confederazione Generale dell'Agricoltura Italiana

“La partecipazione in presenza ad Aquafarm ha rappresentato un segnale di ripartenza anche per il settore, dopo quasi due anni e mezzo di restrizioni sanitarie legate alla pandemia”. Così Andrea Fabris, direttore dell’Api-Associazione Piscicoltori Italiani, ha stilato un primo bilancio dell’evento fieristico dedicato all’acquacoltura e alla pesca, che si è svolto a Pordenone dal 25 al 27 maggio 2022, con la partecipazione di oltre 120 espositori, uno su tre proveniente dall'estero, distribuiti su 7.000 mq di area espositiva.

Al centro della manifestazione il tema della sostenibilità, coniugato secondo i tre pilastri, cioè ambientale, in termini di risparmio delle risorse e circolarità dell'economia, ma anche sociale ed economico. “In questi tre anni – spiega Fabris – il nostro settore si è evoluto adattandosi ai cambiamenti imposti dalla pandemia: sono cambiate alcune prospettive di mercato, ad esempio si è registrata una fortissima accelerazione dell’e-commerce per alcuni prodotti, anche di nicchia”.

Il punto di forza del settore è rappresentato oggi da una domanda sempre molto vivace di prodotto made in Italy, un trend emerso da un’indagine di mercato eseguita tra il 2020 e il 2021. “Il nostro Paese, tuttavia, è ben lontano – fa notare il direttore dell'API - dal coprire il fabbisogno interno di prodotto ittico. Arriviamo appena al 30% di quello che consumiamo, pari a poco più di 60mila tonnellate di pesci in allevamento. Una piccola quota, se si considera che l’Italia importa più di 60mila tonnellate di salmone l’anno e riesce a coprire solo il 20% del consumo di spigola e orata. Riusciamo ad esportare – aggiunge Fabris – solo il 40% della produzione di trota nel Nord-Europa, diretta in Germania, Austria, Polonia. Siamo in compenso il secondo produttore al mondo di storione allevato dopo la Cina, il primo dell'Unione europea”.

Secondo il direttore dell'Associazione Pçiscicoltori Italiani, la priorità resta quindi quella di sostnere un aumento della produzione ittica supportando l’acquacoltura. “A questo scopo – conclude Fabris – stiamo chiedendo, ad esempio, una migliore tracciabilità ed etichettatura dei prodotti ittici. Un’operazione di trasparenza che dovrebbe partire dal canale horeca indicando nel menu non solo l’origine del pesce, ma anche se è stato pescato o allevato. Altro capitolo fondamentale favorire l’accesso ai fondi di finanziamento che potrebbero dare maggiore impulso allo sviluppo del settore in Italia”.  

Le più lette

Vedi tutte
Investire nel verde pubblico per affrontare i cambiamenti climatici: una priorità per l’Italia
17 aprile 2024Comunicati
Investire nel verde pubblico per affrontare i cambiamenti climatici: una priorità per l’Italia
Crédit Agricole Italia prima banca ad operare con il Pegno Rotativo per il mondo del vino. Incontro organizzato da Crédit Agricole Italia e Confagricoltura nello spazio dell’Associazione a Vinitaly
17 aprile 2024Comunicati
Crédit Agricole Italia prima banca ad operare con il Pegno Rotativo per il mondo del vino. Incontro organizzato da Crédit Agricole Italia e Confagricoltura nello spazio dell’Associazione a Vinitaly
Cicloturismo: oggi in Confagricoltura siglata partnership tra la FCI e Agriturist
17 aprile 2024Comunicati
Cicloturismo: oggi in Confagricoltura siglata partnership tra  la FCI e Agriturist
Il ruolo della digitalizzazione nelle imprese agricole: il presidente Giansanti su Italia Oggi
17 aprile 2024Dicono di noi
Il ruolo della digitalizzazione nelle imprese agricole: il presidente Giansanti su Italia Oggi
Vinitaly, Castellucci a Telepace: “Mondo del vino capace di reagire al complesso momento che sta vivendo”
17 aprile 2024Dicono di noi
Vinitaly, Castellucci a Telepace: “Mondo del vino capace di reagire al complesso momento che sta vivendo”
Vino, consumi e mercati. Il confronto con Ismea e i Consorzi nello stand di Confagricoltura a Vinitaly
16 aprile 2024Comunicati
Vino, consumi e mercati. Il confronto con Ismea e i Consorzi nello stand di Confagricoltura a Vinitaly
Bene lo sblocco del credito d'imposta per gli investimenti 4.0 effettuati tra il 2023 e il 2024. Si proceda subito con decreto attuativo
16 aprile 2024Comunicati
Bene lo sblocco del credito d'imposta per gli investimenti 4.0 effettuati tra il 2023 e il 2024. Si proceda subito con decreto attuativo
Agronetwork a Vinitaly con "Le bevande in Italia: tematiche e tendenze"
16 aprile 2024Comunicati
Agronetwork a Vinitaly con "Le bevande in Italia: tematiche e tendenze"
Vinitaly, Giansanti a RDS: “Momento importante per promuovere la grande distintività del vino italiano”
16 aprile 2024Dicono di noi
Vinitaly, Giansanti a RDS: “Momento importante per promuovere la grande distintività del vino italiano”
Made in Italy, Giansanti: "Verso un nuovo record nell'agroalimentare"
15 aprile 2024Comunicati
Made in Italy, Giansanti: "Verso un nuovo record nell'agroalimentare"
Chiudi