arrow-leftarrow-rightclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-anniversario_negativelogo-confagricolturalogo-confagricoltura_negativeplaysearchsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-x-colorsocial-xsocial-youtube-colorsocial-youtubeuser
Mondo Agricolo news

La Stella di Dante: a Firenze una nuova area verde diventa un’opera d’arte

14 giugno 2021
Foto di Massimo Sestini -  Mondo Agricolo news | Confederazione Generale dell'Agricoltura Italiana
Foto di Massimo Sestini

La Stella di Dante, un’installazione ambientale “ vivente”, è stata collocata nel Parco di San Donato a Firenze in occasione delle celebrazioni per i settecento anni dalla morte Sommo Poeta. Si tratta di un progetto realizzato con 50 querce alte 6 metri che hanno 30 anni di vita, della specie Quercus phellos, conosciute anche con il nome di quercia-salice. Lo ha creato Felice Limosani con la consulenza scientifica di Stefano Mancuso di Project Nature, società spin-off dell’Università di Firenze, la supervisione paesaggistica di Alberto Giuntoli, ricercatore del CNR, e il patrocinio del Comune di Firenze.

L’installazione, che si estende per 180 metri, è destinata a cambiare cromaticamente con il variare delle stagioni. In autunno, le foglie diventeranno progressivamente prima gialle e poi rosse e cadendo riporteranno il disegno della stella direttamente sul terreno.

E il dono che la maison fiorentina Il Bisonte spa ha dedicato alla città come lascito a beneficio della comunità e dell’ambiente. L'opera di Limosani traduce in simbolo le frasi che chiudono le tre cantiche della Divina Commedia: "e quindi uscimmo a riveder le stelle" (Inferno); "puro e disposto a salire alle stelle" (Purgatorio); "l'amor che move il sole e l'altre stelle" (Paradiso).

La Stella di Dante si inserisce nella prima cinta urbana di Firenze coinvolta nel boom edilizio degli anni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso e, recentemente, al centro di un imponente intervento di riqualificazione urbanistica che ha visto la nascita del parco come elemento di connessione verde tra gli edifici universitari e residenziali da una parte, e il Palazzo di Giustizia dall’altra.  

Il nuovo polmone verde avrà un impatto positivo a livello ambientale grazie all’azione di assorbimento di anidride carbonica e di rilascio d’ossigeno attivata dalle querce, alla cattura dei composti inquinanti presenti nell’aria, come polveri sottili e ossidi di azoto.

“Ho interpretato il “visibile parlare” dantesco, trasformando le stelle ricorrenti – ha commentato Felice Limosani - nelle frasi di chiusura delle tre cantiche della Divina Commedia in un’installazione dalla forma vivente”. (F.B.)

Le più lette

Vedi tutte
Investire nel verde pubblico per affrontare i cambiamenti climatici: una priorità per l’Italia
17 aprile 2024Comunicati
Investire nel verde pubblico per affrontare i cambiamenti climatici: una priorità per l’Italia
Crédit Agricole Italia prima banca ad operare con il Pegno Rotativo per il mondo del vino. Incontro organizzato da Crédit Agricole Italia e Confagricoltura nello spazio dell’Associazione a Vinitaly
17 aprile 2024Comunicati
Crédit Agricole Italia prima banca ad operare con il Pegno Rotativo per il mondo del vino. Incontro organizzato da Crédit Agricole Italia e Confagricoltura nello spazio dell’Associazione a Vinitaly
Cicloturismo: oggi in Confagricoltura siglata partnership tra la FCI e Agriturist
17 aprile 2024Comunicati
Cicloturismo: oggi in Confagricoltura siglata partnership tra  la FCI e Agriturist
Il ruolo della digitalizzazione nelle imprese agricole: il presidente Giansanti su Italia Oggi
17 aprile 2024Dicono di noi
Il ruolo della digitalizzazione nelle imprese agricole: il presidente Giansanti su Italia Oggi
Vinitaly, Castellucci a Telepace: “Mondo del vino capace di reagire al complesso momento che sta vivendo”
17 aprile 2024Dicono di noi
Vinitaly, Castellucci a Telepace: “Mondo del vino capace di reagire al complesso momento che sta vivendo”
Vino, consumi e mercati. Il confronto con Ismea e i Consorzi nello stand di Confagricoltura a Vinitaly
16 aprile 2024Comunicati
Vino, consumi e mercati. Il confronto con Ismea e i Consorzi nello stand di Confagricoltura a Vinitaly
Bene lo sblocco del credito d'imposta per gli investimenti 4.0 effettuati tra il 2023 e il 2024. Si proceda subito con decreto attuativo
16 aprile 2024Comunicati
Bene lo sblocco del credito d'imposta per gli investimenti 4.0 effettuati tra il 2023 e il 2024. Si proceda subito con decreto attuativo
Agronetwork a Vinitaly con "Le bevande in Italia: tematiche e tendenze"
16 aprile 2024Comunicati
Agronetwork a Vinitaly con "Le bevande in Italia: tematiche e tendenze"
Vinitaly, Giansanti a RDS: “Momento importante per promuovere la grande distintività del vino italiano”
16 aprile 2024Dicono di noi
Vinitaly, Giansanti a RDS: “Momento importante per promuovere la grande distintività del vino italiano”
Made in Italy, Giansanti: "Verso un nuovo record nell'agroalimentare"
15 aprile 2024Comunicati
Made in Italy, Giansanti: "Verso un nuovo record nell'agroalimentare"
Chiudi