arrow-leftarrow-rightclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-anniversario_negativelogo-confagricolturalogo-confagricoltura_negativeplaysearchsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twitter-colorsocial-twittersocial-youtube-colorsocial-youtubeuser
Mondo Agricolo news

Rapporto Fao-Ocse 2020-2029: produzione di carne suina nel mondo frenata dalla Psa in Cina

18 settembre 2020
Rapporto Fao-Ocse 2020-2029: produzione di carne suina nel mondo frenata dalla Psa in Cina -  Mondo Agricolo news | Confederazione Generale dell'Agricoltura Italiana

A livello mondiale la produzione e il consumo di carne dovrebbero toccare il punto più basso nel 2020 a causa dei molteplici focolai di Peste suina africana (Psa) presenti in tutta l'Asia. La produzione mondiale di carne è scesa a 325 milioni di tonnellate nel 2019, principalmente a causa dell'impatto della Psa nel Paese del Dragone che ha perso il 10% della sua produzione di carne in proprio a causa del crollo (almeno il 21%) delle carni suine. Si stima che in Cina il comparto debba cedere ancora un ulteriore 8% nel 2020.  Stesso trend è atteso nei prossimi cinque anni sempre a causa dei focolai di Psa, presenti, oltre che in Cina, anche in Vietnam. E’ una delle previsioni contenute nel nuovo Rapporto sulle Prospettive agricole nel decennio 2020-2029 curato dall’Ocse e dalla Fao.

Nei prossimi 10 anni, secondo il Rapporto, la produzione di carne nel mondo sarà influenzata negativamente da un calo della disponibilità di carni suine e sarà solo parzialmente compensata da maggiori volumi di produzione di altri tipi di carne.

Solo dall’anno prossimo la produzione di carne suina in Cina comincerà a invertire il trend per raggiungere i livelli di produzione antecedenti alla Psa entro il 2025. Si stima che nel 2020 siano aumentati del 24% i volumi delle importazioni di carne suina in Cina e abbiano raggiunto i 3 milioni di tonnellate. La maggior parte delle importazioni dovrebbe provenire da Brasile, Canada, Unione Europea e Stati Uniti.

Per quanto riguarda la domanda di carne suina a livello mondiale le previsioni sono positive: è destinata ad salire a 127 milioni di tonnellate nei prossimi dieci anni e dovrebbe rappresentare il 28% dell'aumento totale dei consumi di carne.

Su base pro capite, tuttavia, è atteso un calo dei consumi di carne suina nella maggior parte dei Paesi sviluppati. Nell'Unione Europea, ad esempio, la flessione sarà legata ai cambiamenti nella composizione della popolazione e influenzata da abitudini alimentari che favoriranno il pollame rispetto alla carne di maiale. I tassi di crescita dei consumi dovrebbero comunque essere sostenuti nella maggior parte dell'America Latina, dove il consumo pro capite di carne suina è aumentato rapidamente grazie a prezzi favorevoli che hanno posizionato il maiale come una delle carni preferite. (F.B.)

Le più lette

Vedi tutte
Taglia prezzi, Confagricoltura: buono l’impianto, senza proroga il gasolio agricolo
Taglia prezzi, Confagricoltura: buono l’impianto, senza proroga il gasolio agricolo
10 maggio 2022Comunicati
Techagriculture: Italia e Israele per l’agricoltura del futuro. Evento a Napoli il 17 maggio
Techagriculture: Italia e Israele per l’agricoltura del futuro. Evento a Napoli il 17 maggio
11 maggio 2022Comunicati
Il 12 maggio il webinar di Confagricoltura sulle Comunità Energetiche Rinnovabili e le prospettive per le imprese agricole
Il 12 maggio il webinar di Confagricoltura sulle Comunità Energetiche Rinnovabili e le prospettive per le imprese agricole
11 maggio 2022Notizie Brevi
Lavoro: serve un’alleanza territoriale contro l’illegalità
Lavoro: serve un’alleanza territoriale contro l’illegalità
13 maggio 2022Comunicati
La tecnologia applicata all’agricoltura, fondamentale leva di sviluppo: la dichiarazione di Giansanti al Tg1
La tecnologia applicata all’agricoltura, fondamentale leva di sviluppo: la dichiarazione di Giansanti al Tg1
17 maggio 2022Dicono di noi
Cereali, a Foggia il 18 maggio le prime previsioni sulla campagna di grano duro nel consueto appuntamento dei “Durum Days”
Cereali, a Foggia il 18 maggio le prime previsioni sulla campagna di grano duro nel consueto appuntamento dei “Durum Days”
12 maggio 2022Comunicati
Fidora (Confagricoltura) vicepresidente del gruppo di lavoro biologico Copa-Cogeca
Fidora (Confagricoltura) vicepresidente del gruppo di lavoro biologico Copa-Cogeca
12 maggio 2022Notizie Brevi
Agritech: una risposta alla crisi alimentare ed energetica
Agritech: una risposta alla crisi alimentare ed energetica
17 maggio 2022Comunicati
Caro energia: l’impatto sulla filiera agroalimentare nell’intervento di Giansanti a Sky Tg24 Economia
Caro energia: l’impatto sulla filiera agroalimentare nell’intervento di Giansanti a Sky Tg24 Economia
11 maggio 2022Dicono di noi
Conflitto russo-ucraino, le conseguenze sull’approvvigionamento di grano: ne parla il direttore generale di Confagricoltura Postorino a Tgcom24
Conflitto russo-ucraino, le conseguenze sull’approvvigionamento di grano: ne parla il direttore generale di Confagricoltura Postorino a Tgcom24
12 maggio 2022Dicono di noi
Chiudi