arrow-leftarrow-rightclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-anniversario_negativelogo-confagricolturalogo-confagricoltura_negativeplaysearchsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-x-colorsocial-xsocial-youtube-colorsocial-youtubeuser
Mondo Agricolo news

Un progetto congiunto di industria e ricerca per valorizzare il legno italiano

17 maggio 2021
Un progetto congiunto di industria e ricerca per valorizzare il legno italiano -  Mondo Agricolo news | Confederazione Generale dell'Agricoltura Italiana

Il settore forestale nazionale può essere rilanciato attraverso una partnership tra industria e ricerca valorizzando l’utilizzo del legname italiano: questo l’obiettivo della collaborazione tra Assolegno e i principali enti di ricerca nazionali e internazionali. Si parte da un concetto fondamentale, quello che il legno italiano ha proprietà meccaniche in linea con quelle delle specie dell’area centro europea ed è pertanto qualitativamente pregiato come quello proveniente da altri Stati Europei. Lo ha riconosciuto il Comitato europeo di normazione nel corso di un incontro con l’Istituto per la bioeconomia del Cnr (Cnr-Ibe), in collaborazione con la stessa Associazione delle industrie di prima lavorazione, l’Università degli Studi di Firenze e Conlegno,  dopo la presentazione dei dati dei rapporti di prova sul prodotto nazionale.

Le caratteristiche fisiche e meccaniche del legno nazionale ne facilitano l’utilizzo e un razionale impiego nelle opere di ingegneria nel pieno rispetto delle normative nazionali ed europee, sia che si parli di Abete, Castagno o anche di Douglasia, una specie introdotta in Europa proprio per la produzione di legno. Il lavoro di ricerca si è svolto a partire da legno prelevato nei boschi italiani, come ha sottolineato Michele Brunetti e Michela Nocetti, ricercatori del Cnr-Ibe, mentre le prove sono state realizzate nei laboratori dell’Istituto, a Sesto Fiorentino.

Secondo i dati attualmente disponibili, come ha fatto notare Assolegno, si stima che l’Italia utilizzi circa il 40% dell’incremento annuo delle foreste nazionali per ottenere diversi assortimenti legnosi. Un tasso di prelievo che è il più basso dell’Europa continentale con una media europea superiore al 55%. Assolegno ha chiesto quindi al Governo di attuare politiche di indirizzo per valorizzare il legno nazionale. Diminuire solamente della metà le importazioni di legname (attualmente l’Italia importa l’80% del proprio fabbisogno dall’estero), potrebbe dirottare circa 600 milioni di euro provenienti direttamente da risorse private verso le foreste nazionali valorizzando il ruolo delle imprese, dalla gestione multifunzionale alle successive trasformazioni.

Le più lette

Vedi tutte
Investire nel verde pubblico per affrontare i cambiamenti climatici: una priorità per l’Italia
17 aprile 2024Comunicati
Investire nel verde pubblico per affrontare i cambiamenti climatici: una priorità per l’Italia
Crédit Agricole Italia prima banca ad operare con il Pegno Rotativo per il mondo del vino. Incontro organizzato da Crédit Agricole Italia e Confagricoltura nello spazio dell’Associazione a Vinitaly
17 aprile 2024Comunicati
Crédit Agricole Italia prima banca ad operare con il Pegno Rotativo per il mondo del vino. Incontro organizzato da Crédit Agricole Italia e Confagricoltura nello spazio dell’Associazione a Vinitaly
Cicloturismo: oggi in Confagricoltura siglata partnership tra la FCI e Agriturist
17 aprile 2024Comunicati
Cicloturismo: oggi in Confagricoltura siglata partnership tra  la FCI e Agriturist
Il ruolo della digitalizzazione nelle imprese agricole: il presidente Giansanti su Italia Oggi
17 aprile 2024Dicono di noi
Il ruolo della digitalizzazione nelle imprese agricole: il presidente Giansanti su Italia Oggi
Vinitaly, Castellucci a Telepace: “Mondo del vino capace di reagire al complesso momento che sta vivendo”
17 aprile 2024Dicono di noi
Vinitaly, Castellucci a Telepace: “Mondo del vino capace di reagire al complesso momento che sta vivendo”
Vino, consumi e mercati. Il confronto con Ismea e i Consorzi nello stand di Confagricoltura a Vinitaly
16 aprile 2024Comunicati
Vino, consumi e mercati. Il confronto con Ismea e i Consorzi nello stand di Confagricoltura a Vinitaly
Bene lo sblocco del credito d'imposta per gli investimenti 4.0 effettuati tra il 2023 e il 2024. Si proceda subito con decreto attuativo
16 aprile 2024Comunicati
Bene lo sblocco del credito d'imposta per gli investimenti 4.0 effettuati tra il 2023 e il 2024. Si proceda subito con decreto attuativo
Agronetwork a Vinitaly con "Le bevande in Italia: tematiche e tendenze"
16 aprile 2024Comunicati
Agronetwork a Vinitaly con "Le bevande in Italia: tematiche e tendenze"
Vinitaly, Giansanti a RDS: “Momento importante per promuovere la grande distintività del vino italiano”
16 aprile 2024Dicono di noi
Vinitaly, Giansanti a RDS: “Momento importante per promuovere la grande distintività del vino italiano”
Made in Italy, Giansanti: "Verso un nuovo record nell'agroalimentare"
15 aprile 2024Comunicati
Made in Italy, Giansanti: "Verso un nuovo record nell'agroalimentare"
Chiudi