arrow-leftarrow-rightclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-anniversario_negativelogo-confagricolturalogo-confagricoltura_negativeplaysearchsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twitter-colorsocial-twittersocial-youtube-colorsocial-youtubeuser
La registrazione del Centenario
News

La Commissione adotta un pacchetto di misure per fornire ulteriore sostegno al settore agroalimentare.

06 maggio 2020

La Commissione ha pubblicato  l'ultimo pacchetto di misure eccezionali per fornire ulteriore sostegno ai settori agricoli e alimentari più colpiti dalla crisi del coronavirus. Le misure eccezionali (annunciate il 22 aprile) comprendono gli aiuti all'ammasso privato per i settori lattiero-caseario e delle carni, l'autorizzazione temporanea a organizzare autonomamente misure di mercato per i produttori dei settori maggiormente colpiti e flessibilità nell'attuazione dei programmi di sostegno del mercato. Oltre a queste misure di mercato, la Commissione ha proposto di permettere agli Stati membri di utilizzare i fondi di sviluppo per indennizzare gli agricoltori e le piccole imprese agroalimentari, con importi rispettivamente fino a 5 000 e 50 000 €. Janusz Wojciechowski Commissario per l'agricoltura e lo sviluppo rurale, ha dichiarato: "Ci siamo attivati rapidamente per rendere tempestivamente disponibili tutte le misure necessarie per sostenere gli agricoltori e coloro che ne hanno bisogno. Alcuni mercati agricoli e alimentari sono stati duramente colpiti dalla crisi. Sono tuttavia certo che l'adozione di queste misure permetterà di fornire un sostegno tangibile, invierà il giusto segnale ai mercati e garantirà una certa stabilità in tempi rapidi. Questo pacchetto e le precedenti misure di sostegno dimostrano che la Commissione è pronta e agirà in funzione della situazione. Continueremo a seguire la situazione in stretto contatto con i portatori di interessi, il Parlamento europeo e gli Stati membri." Le misure eccezionali di mercato proposte il 22 aprile e ormai integralmente adottate e pubblicate comprendono:

  • aiuti all'ammasso privato: la Commissione concederà aiuti all'ammasso privato per i prodotti lattiero-caseari (latte scremato in polvere, burro, formaggio) e per le carni (bovine, ovine e caprine). Questa misura consente il ritiro temporaneo dei prodotti dal mercato per un minimo di 2-3 mesi ed un massimo di 5-6 mesi. Le domande di partecipazione al regime potranno essere presentate a partire dal 7 maggio 2020. Questa misura punta a stabilizzare il mercato riducendo temporaneamente l'offerta disponibile;
  • flessibilità nei programmi di sostegno al mercato: la Commissione consentirà flessibilità nell'attuazione dei programmi di sostegno al mercato per quanto riguarda il vino, i prodotti ortofrutticoli, le olive da tavola e l'olio d'oliva, l'apicoltura e il programma dell'UE destinato alle scuole (per latte, frutta e verdura). Tale flessibilità mira a limitare l'offerta disponibile in ciascun settore al fine di riequilibrare i mercati. Inoltre, consentirà di riorientare le priorità di finanziamento verso le misure di gestione delle crisi;
  • deroga temporanea alle norme dell'UE in materia di concorrenza: l'articolo 222 del regolamento sull'organizzazione comune dei mercati (OCM) consente alla Commissione di adottare deroghe temporanee a talune norme dell'UE in materia di concorrenza in situazioni di gravi squilibri del mercato. La Commissione ha adottato tali deroghe per i settori del latte, dei fiori e delle patate. Tali deroghe consentono agli operatori di organizzarsi autonomamente e di attuare misure di mercato al loro livello per stabilizzare il settore, con riguardo al funzionamento del mercato interno, per un periodo massimo di 6 mesi. Nel settore lattiero-caseario, ad esempio, potranno pianificare collettivamente la produzione di latte, mentre in quello dei fiori e delle patate potranno ritirare i prodotti dal mercato. Sarà inoltre consentito l'ammasso da parte di operatori privati. I movimenti dei prezzi al consumo e ogni eventuale compartimentazione del mercato interno saranno monitorati attentamente per evitare effetti negativi.

Oltre alle misure illustrate sopra, la Commissione propone che gli Stati membri che dispongono di fondi rimanenti per lo sviluppo rurale possano utilizzarli per pagare gli agricoltori e le piccole imprese agroalimentari nel 2020. Questa misura dovrebbe fornire un sostegno immediato ai soggetti più colpiti dalla crisi. Gli Stati membri possono mettere a disposizione un sostegno fino a 5 000 € per agricoltore e fino a 50 000 € per le piccole imprese. Ciò si aggiunge agli aiuti "de minimis" per il settore agricolo e all'aumento del massimale degli aiuti di Stato precedentemente adottato. La proposta deve essere sottoposta all'approvazione del Consiglio e del Parlamento. Queste misure fanno seguito a un vasto pacchetto di misure adottate in precedenza dalla Commissione. Tali misure hanno fornito un sostegno al settore agroalimentare in questo difficile frangente, con un aumento degli importi degli aiuti di Stato, anticipi più consistenti e una proroga delle scadenze per la presentazione delle domande di pagamento. La maggior flessibilità riguardante le norme della politica agricola comune mira ad alleviare l'onere amministrativo a carico degli agricoltori e delle amministrazioni nazionali. 

FONTE: Commissione europea

Le più lette

Vedi tutte
Confagricoltura: un secolo di agricoltura e di storia italiana
Confagricoltura: un secolo di agricoltura e di storia italiana
28 settembre 2020Comunicati
Giornata mondiale del turismo, Agriturist: Riscopriamo le campagne e le aree interne
Giornata mondiale del turismo, Agriturist: Riscopriamo le campagne e le aree interne
25 settembre 2020Comunicati
CREA, Giansanti (Confagricoltura): Congratulazioni a Vaccari. Dare rinnovato impulso alla scienza ed all'innovazione
CREA, Giansanti (Confagricoltura): Congratulazioni a Vaccari. Dare rinnovato impulso alla scienza ed all'innovazione
25 settembre 2020Comunicati
Agricoltori europei. Massimiliano Giansanti eletto vicepresidente del COPA
Agricoltori europei. Massimiliano Giansanti eletto vicepresidente del COPA
18 settembre 2020Comunicati
Intervento di Giansanti a Rainews24 per il centenario di Confagricoltura
Intervento di Giansanti a Rainews24 per il centenario di Confagricoltura
28 settembre 2020Dicono di noi
Welfare aziendale, una leva strategica per affrontare l’emergenza e per la ripresa sostenibile del Paese
Welfare aziendale, una leva strategica per affrontare l’emergenza e per la ripresa sostenibile del Paese
22 settembre 2020Comunicati
Certificazione del benessere animale. Lasagna: dovrà dare valore aggiunto agli sforzi delle imprese
Certificazione del benessere animale. Lasagna: dovrà dare valore aggiunto agli sforzi delle imprese
22 settembre 2020Notizie Brevi
Acquacoltura italiana, API: Allevatori e ricercatori uniti per il benessere del pesce allevato
Acquacoltura italiana, API: Allevatori e ricercatori uniti per il benessere del pesce allevato
25 settembre 2020Comunicati
Il Sole 24 Ore - Confagricoltura compie 100 anni
Il Sole 24 Ore - Confagricoltura compie 100 anni
31 gennaio 2020Dicono di noi
Aree interne: il decreto è un buon inizio
Aree interne: il decreto è un buon inizio
19 settembre 2020Comunicati
Chiudi