arrow-leftarrow-rightclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-anniversario_negativelogo-confagricolturalogo-confagricoltura_negativeplaysearchsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twitter-colorsocial-twittersocial-youtube-colorsocial-youtubeuser
Boschi e foreste

"State of Europe’s Forests 2020"

14 dicembre 2020

La Conferenza ministeriale sulla protezione delle foreste in Europa (FOREST EUROPE) ha pubblicato la relazione sullo stato delle foreste nell'UE 2020 ed un documento di sintesi per i responsabili politici.

La relazione è il risultato della cooperazione con numerosi esperti, specialisti di diversi Paesi, governi ed organizzazioni internazionali, con il supporto tecnico nella raccolta dei dati e nella revisione delle relazioni nazionali da parte della FAO e dell'UNECE.

La sintesi del rapporto si basa sui criteri paneuropei per la gestione forestale sostenibile e affronta lo stato delle foreste europee secondo 6 categorie chiave:

risorse forestali e loro contributo ai cicli globali del carbonio;

Salute e vitalità dell'ecosistema forestale;

Funzioni produttive delle foreste;

Diversità biologica negli ecosistemi forestali;

Funzioni protettive nella gestione forestale (in particolare suolo e acqua) e funzioni e condizioni socioeconomiche.

Nella foresta europea, alcuni indicatori sono rimasti stabili negli anni:

I popolamenti composti da due o più specie di alberi predominano nelle foreste europee

Le popolazioni di specie di uccelli forestali comuni sono stabili Il 70% delle foreste e altri terreni boschivi sono disponibili per la ricreazione pubblica

Il rapporto mostra che ci sono sviluppi positivi in ​​diversi settori e presenta, tra gli altri, le seguenti cifre:

L'area forestale europea è aumentata del 9% negli ultimi 30 anni. Con 227 milioni di ettari di foreste, più di 1/3 della superficie terrestre europea è boschiva. Il volume del legno e il peso del carbonio immagazzinato nelle foreste europee sono cresciuti del 50% negli ultimi 30 anni con l'espansione dell'area forestale e solo una parte dell'incremento è stata raccolta. Vengono abbattuti circa 3/4 dell'incremento annuo netto di legname. Il volume della fornitura di legno è cresciuto, raggiungendo i 550 milioni di m3, il 40% in più rispetto al 1990. L'area delle foreste designate per la conservazione della biodiversità è aumentata del 65% in 20 anni e l'area designata per la conservazione del paesaggio dell'8%. Il numero di unità di conservazione genetica è aumentato di circa 10 volte dal 1990

Tuttavia, il rapporto rileva che le foreste europee stanno affrontando sempre più sfide. Le principali pressioni derivano dalle richieste della società e dagli impatti dei cambiamenti climatici.

Tra gli altri, il rapporto sottolinea che:

Circa il 3% delle foreste europee è danneggiato, principalmente da vento, insetti, ungulati e incendi boschivi. In particolare, recentemente è stata osservata una frequenza crescente di perturbazioni forestali su larga scala, tra cui siccità estreme, ondate di calore, focolai di coleotteri della corteccia e incendi boschivi.

Il deposito di inquinamento atmosferico è diminuito continuamente negli ultimi 25 anni; tuttavia, alcuni inquinanti superano ancora localmente i carichi critici.

La perdita media di fogliame degli alberi è aumentata del 19% degli appezzamenti di monitoraggio, più del doppio del numero di appezzamenti in cui il fogliame è migliorato nel periodo 2010-2018.

Il reddito netto relativamente basso delle imprese forestali rappresenta un rischio per la gestione forestale, specialmente nell'ambiente di mercati volatili, effetti negativi del cambiamento climatico e requisiti per sistemi selvicolturali più esigenti.

Secondo la definizione data dalla Conferenza ministeriale di Helsinki sulla protezione delle foreste in Europa nel 1992, per gestione sostenibile delle foreste si intende la gestione e l'uso delle foreste e dei terreni forestali in un modo e ad un ritmo tale da mantenerne la biodiversità, la produttività, la capacità di rigenerazione, la vitalità ed il potenziale al fine di soddisfare importanti aspetti ecologici, economici e funzioni sociali, a livello locale, nazionale e globale, senza che questo causi danni ad altri ecosistemi.

Qui è consultabile il documento di sintesi, in inglese.

Le più lette

Vedi tutte
In vigore da oggi i nuovi adempimenti per i datori di lavoro. In difficoltà le imprese agricole per le conseguenze della siccità
In vigore da oggi i nuovi adempimenti per i datori di lavoro. In difficoltà le imprese agricole per le conseguenze della siccità
13 agosto 2022Comunicati
Nuovi adempimenti per i datori di lavoro, Giansanti: “Necessaria una proroga, insostenibili nuovi oneri burocratici in questo momento: la siccità ha stravolto il calendario delle raccolte”
Nuovi adempimenti per i datori di lavoro, Giansanti: “Necessaria una proroga, insostenibili nuovi oneri burocratici in questo momento: la siccità ha stravolto il calendario delle raccolte”
09 agosto 2022Comunicati
La storia della startup Hiweiss su StartupItalia
La storia della startup Hiweiss su StartupItalia
12 agosto 2022Dicono di noi
Frutta estiva: mercato rallentato dalle vacanze, nonostante l’ottima qualità. Timori per l’incognita autunno
Frutta estiva: mercato rallentato dalle vacanze, nonostante l’ottima qualità. Timori per l’incognita autunno
12 agosto 2022Comunicati
Elezioni, pensionati ANPA: "Farsi guidare dal buon senso per dare prospettive e fiducia ai cittadini"
Elezioni, pensionati ANPA: "Farsi guidare dal buon senso per dare prospettive e fiducia ai cittadini"
18 agosto 2022Comunicati
Campagna raccolta carrube, Confagricoltura Ragusa: servono più controlli da parte delle Forze dell’Ordine
Campagna raccolta carrube, Confagricoltura Ragusa: servono più controlli da parte delle Forze dell’Ordine
05 luglio 2021Dal Territorio
Nutriscore, lo stop dell’Antitrust nasce da una segnalazione fatta da Confagricoltura: ne parla il presidente Giansanti sul Sole 24 Ore
Nutriscore, lo stop dell’Antitrust nasce da una segnalazione fatta da Confagricoltura: ne parla il presidente Giansanti sul Sole 24 Ore
06 agosto 2022Dicono di noi
Etichettatura alimenti, l’Antitrust accoglie i rilievi di Confagricoltura e ribadisce i limiti del Nutriscore: è fuorviante per i consumatori e può indurre all’ingannevolezza
Etichettatura alimenti, l’Antitrust accoglie i rilievi di Confagricoltura e ribadisce i limiti del Nutriscore: è fuorviante per i consumatori e può indurre all’ingannevolezza
04 agosto 2022Comunicati
Sardegna, maltempo nel Sud dell'isola devasta orticole, vigneti e serre
Sardegna, maltempo nel Sud dell'isola devasta orticole, vigneti e serre
13 agosto 2022Dal Territorio
Vendemmia: calano i volumi, ma sulla qualità vince chi ha lavorato bene in vigna. Castellucci: aumentano i costi, attenzione ai mercati
Vendemmia: calano i volumi, ma sulla qualità vince chi ha lavorato bene in vigna. Castellucci: aumentano i costi, attenzione ai mercati
08 agosto 2022Comunicati
Chiudi